Circolo Fotografico Scledense BFI

Maschere

Il termine maschera deriva da una voce preindoeuropea, masca, “fuliggine, fantasma nero” e indica un oggetto che ricopre totalmente o parzialmente la figura umana per nascondere colui che la indossa e dissimularne l’identità.

Museo Diocesano di Vicenza Sale etnografiche

La maschera può essere associata a travestimenti, ornamenti, pitture corporali e tatuaggi. In molte società di interesse etnografico si possono riscontrare forme piuttosto semplici di maschere, realizzate in legno, corteccia, erbe intrecciate o fango, oppure oggetti riccamente elaborati la cui produzione richiede un vero e proprio talento artistico. Le maschere di molte regioni del mondo sono divenute celebri per le loro qualità estetiche (in particolare quelle dell’Africa occidentale, della costa nordoccidentale americana e della Melanesia). (1)

Nelle società contemporanee l’uso della maschera è riservato ai festeggiamenti carnevalizi che hanno un’antica tradizione medievale.

Recentemente è esploso il fenomeno del …

Cosplay

La parola cosplay (COS-PLAY) è un’abbreviazione delle parole inglesi “costum” (costume) e “play” (recitare, interpretare). In pratica, è l’arte di interpretare gli atteggiamenti di un personaggio conosciuto indossandone il costume.


Il fenomeno prende in considerazione per la maggior parte personaggi tratti dai manga o dagli anime (essendo nato in Giappone, i primi personaggi interpretati erano tratti da manga e anime). In seguito il fenomeno si è esteso anche a personaggi di videogames, fumetti, cartoni animati, film, telefilm, libri, pubblicità, band musicali e giochi di ruolo…

Particolarmente frequentato dai giovani. consiste nel vestirsi,  truccarsi  e  imitare eroi e personaggi diversi che spaziano dai temi fantascientifici, agli eroi dei cartoni animati, dei videogiochi, dei film, dei fumetti, dei libri, della pubblicità, delle fiabe, ecc.


La fantasia creativa dei fans di questo nuovo fenomeno non ha limiti e tutto fa spettacolo, gioco, divertimento.
Vengono organizzate manifestazioni diverse (COVID permettendo) dove gli appassionati si ritrovano  per farsi ammirare, fotografare, sfoggiare i loro abbigliamenti in un contesto di allegria e amicizia.

Fotografie di Arduino Garbin scattate in occasione di una manifestazione a Villa Widman a Mira (Ve).

Vedi anche: https://circolofotografico.wordpress.com/2016/08/25/dipingere-il-corpo/.


NOTE

  1. Delle maschere si occupano gli studi etnologici. Un bell’articolo si trova qui: https://adelisa.me/2018/06/19/il-significato-della-maschera-in-antropologia/

Informazioni su cfschio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 08/01/2022 da in Gallerie con tag , , .

Statistiche del blog

  • 130.945 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: