Circolo Fotografico Scledense BFI

Fotografare le ombre

Tutti ricordano quando, da piccoli, spegnendo la luce e tenendo accesa solo un abat-jour, due mani creavano un mondo fantastico fatto di animaletti teneri o terrorizzanti.

Così si prendeva coscienza che le ombre deformano la realtà e sembrano costruirne una alternativa. Questo gioco della nostra mente è stato utilizzato per rappresentazioni, spettacoli e la sua origine si fa risalire nell’estremo oriente in quel gruppo di paesi che ruotano attorno a Cina, Cambogia e che solo con i turchi sono arrivate in Europa. (http://www.eticamente.net/34412/ombre-cinesi.html).

Giocare con le ombre

Ed è così che, con un paio di semplici torce uno sfondo neutro e degli oggetti di vita quotidiana, le cose si trasformano e possono essere utilizzate anche per fotografie.

Al vetro spuntano le ali.

Le forme si distorcono.

Gli oggetti sembrano danzare

Un semplice colapasta proietta le luci che ricordano i rosoni di una cattedrale.

Fotografie di Paolo Bicego

Le foto sono state esposte nella mostra Kalòs kai Agathòs

Informazioni su cfschio

Un commento su “Fotografare le ombre

  1. Sunil Deepak
    07/12/2018

    Belle immagini, piene di fantasia e soggezione

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 06/12/2018 da in Eventi CFS con tag , , , .

Statistiche del Blog

  • 92.932 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: