Circolo Fotografico Scledense BFI

Transumanza

Nei ricordi di scuola la transumanza rimanda a D’Annunzio, l’Abruzzo o pastori che errano per le immense steppe dell’Asia interrogando la luna come nelle poesie di Giacomo ,Leopardi.

Invece la transumanza è molto più vicina di quanto si creda. Sull’altopiano di Asiago la transumanza si svolge ogni anno, da sempre.

Fa parte del lavoro del malgaro, finito il periodo dell’alpeggio le vacche vanno riportate alla stalla per l’inverno.

Ogni stalla fa la sua transumanza, qualcuno la fa da sé, senza tanto clamore, con l’aiuto di qualcuno del paese. Vuoi che ad Asiago siano ormai diventati esperti di marketing, vuoi che veder passare le vacche lungo le strade desta curiosità, comunque sia questa tradizione popolare è diventata spettacolo.

Renzo_Transumanza-3175.jpg

La transumanza più affollata è quella che da Marcesina, nell’altopiano scende a valle fino a Bressanvido in un percorso epico che dura tre giorni.

Una transumanza minore, che comunque coinvolge un centinaio di vacche una decina di bùtteri a cavallo e una folla assai numerosa, è quella di Valmaron che, dal Lotto 1 Valmaron scende a Enego ogni autunno.

Renzo_Transumanza-3180.jpg

Bisogna alzarsi presto la mattina per essere sul posto per tempo, e sull’altopiano c’è ancora  un denso vapore che se ne andrà quando il sole comincia a salire.

Renzo_Transumanza-3234.jpg

La partenza è sul quel colle lì di fronte dove i primi gruppi di cittadini si cacciano dentro lo spaccio per procacciarsi il primo panino della giornata. Arriva gente col gilè di panno, altri col berretto con le tese, chi arriva a piedi, chi a cavallo. C’è chi ha tirato fuori un biròcio tirato a lustro, spolvera le stanghe, stringe le corregge, ingrassa i mozzi seguito da decine di sguardi ammirati.

Le bestie sono sparse nei prati. Quando i bùtteri a cavallo vanno a ragguppare le vacche, queste hanno uno scarto improvviso e si mettono a corre nella direzione sbagliata. Ci vuole pazienza ,aspettare che rallentino e poi indirizzarle verso la strada.

Renzo_Transumanza-3224.jpg

Com’è possibile far loro percorrere 12 km senza che si disperdano?

Le mucche sono in grado di tornare da sole alla stalla” ci dice il veterinario dott. Orlando Frison, uno degli organizzatori della transumanza. “Sanno riconoscere le giornate più corte e sono pronte a tornare. Quand’ero piccolo vedevo vacche che tornavano dall’alpeggio senza accompagnamento. Le bestie più vecchie conoscono la strada di casa e così fanno da guida alle bestie più giovani”.

Renzo_Transumanza-3211.jpg

La carovana che accompagna le bestie è variopinta alcuni trattori col lampeggiante davanti poi alcuni bùtteri a cavallo, un paio di biròci e carrettini con bambini schiamazzanti, poi le bestie circondate da un cordone di paesani. Li riconosci perché loro sono vestiti in bianco e nero, distinguendosi dalla folla colorata dei cittadini.

Renzo_Transumanza-3254.jpg

Dietro le bestie i turisti come noi, mamme col passeggino, giovani con lo zaino, anziani, famiglie. Camminiamo veloci per tenere il passo sostenuto delle manze, ogni tanto saltiamo per schivare gli schizzi nervosi delle bestie.

Renzo_Transumanza-3241.jpg

Renzo_Transumanza-3261.jpg

Nelle pause i bùtteri a cavallo raccolgono le bestie che, dopo un’estate passata in libertà sono restie a stare raggruppate, quasi sapendo che passeranno l’inverno in uno spazio ristretto.

Renzo_Transumanza-3272.jpg

Più ci si  avvicina al paese più gente si aggiunge. C’è chi ha parcheggiato l’auto nelle stradine e, ammirato, si aggrega.

Renzo_Transumanza-3287.jpgRenzo_Transumanza-3273.jpg

L’arrivo a Enego è una festa. Fino a qualche anno fa si andava direttamente nella stalla dell’azienda El Tabaro a mangiare polenta e tosella. Ora la folla è troppo numerosa: si fa coincidere la transumanza con la festa di S. Giustina e la festa si fa in piazza a Enego.

Renzo_Transumanza-3306.jpg


Le foto si riferiscono alla transumanza del 28 settembre 2014.

Fotografie di Renzo Priante


Alcune foto sono state pubblicate sulla Rivista IN VENETO n 27 consultabile qui: http://www.assoinveneto.org/uploads/1/0/8/8/10883170/27.pdf

Annunci

Un commento su “Transumanza

  1. Sunil Deepak
    14/08/2017

    Molto suggestivo, grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: