Circolo Fotografico Scledense BFI

Spazi di confine

E’ il tema culturare che l’assessorato alla cultura del Comune di Schio ha scelto per il 2016. Su questo spunto si sono confrontati coloro che intendevano partecipare alla vita culturale sviluppando un’interpretazione del tema ognuno secondo il proprio taglio.

Il Circolo Fotografico, coinvolgendo numerosi collaboratori ha cercato di mostrare molteplici interpretazioni visive del tema e così una massa di circa 500 fotografie verrà esposta nella cornice di Palazzo Fogazzaro.

palazzo Fogazzaro

La mostra

Inaugurazione mostra fotografica 7/11/15La mostra verrà inaugurata sabato 5 novembre alle ore 18,00 a Palazzo Fogazzaro, via Pasini Schio.

Rimarrà aperta tutto il mese di Novembre nelle giornate di sabato e domenica dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30.

Potete vedere il programma completo qui: Il programma di novembre 2016.

La nostra interpretazione

In questa mostra relativa al tema culturale 2016 “Spazi di confine” abbiamo cercato di rendere “fotografico” il concetto di confine, visto e pensato nelle sue molteplici sfaccettature. L’esposizione si articola in tre distinte sezioni.

La prima sezione è collettiva,

e con il contributo di più fotografi affronta a sua volta tre distinte tematiche, dove spazi e linee di confine hanno riferimenti e connotazioni geografici.

Anzitutto il paesaggio naturale,

quel particolare tipo di paesaggio dove la linea dell’orizzonte, di qualsiasi genere sia, risulta comunque così definita da renderla immediatamente percepibile. Sono così sorte le sezioni dove appare il netto passaggio tra

  • cielo e terra,
  • cielo e mare,
  • mare e terra,

ed un’ultima sezione dove i fotografi indagano sulla suddivisione dello spazio nei

  • paesaggi di terra.
Santamaria Spazi Confine mare.jpg

Giuseppe Santamaria

lino Sartore Spazi di confine mare 53.jpg

Lino Sartore

Tomiello Spazi di confine terra IMG_122 .JPG

Paolo Tomiello

E poi i muri e le muraglie,

che per definizione rappresentano forse il simbolo di confine. In questa parte della mostra abbiamo pensato a tre esempi eclatanti, realizzati in diverse epoche storiche:

  • anzitutto la Grande Muraglia Cinese, la più estesa opera architettonica di difesa mai realizzata;
  • e poi il Muro di Berlino, che per quasi un trentennio è stato il simbolo di contrapposizione tra est e ovest durante la Guerra Fredda;
  • ed ancora l’attuale e discussa Barriera di separazione israeliana, un vero e proprio elemento divisorio tra Israele e i Territori Palestinesi.
Ampelio Grande muraglia (2).jpg

Ampelio Pellattiero

Tomiello Muro Berlino IMG_1651.JPG

Paolo Tomiello

Arduino Garbin Barriera israeliana cop ur.jpg

Arduino Garbin

Infine il terzo capitolo

affronta il problema delle città multietniche, dove la vita non sempre è pacifica, e le diverse etnie vivono spesso in zone separate: anche il questo caso abbiamo pensato a due città simbolo, Gerusalemme e Mostar in Bosnia Erzegovina.

egidio dalle molle gerusalemme 200 (39).JPG

Egidio Dalle Molle

Ampelio Pellattiero Mostar (12).jpg

Ampelio Pellattiero

La seconda sezione è individuale.

Dieci fotografi del Circolo hanno sviluppato dei singoli portfolio interpretando in modo diverso e personale il concetto di confine.

Si va dalla

  • documentazione degli antichi confini di proprietà in montagna, definiti tramite lastroni di pietra (le “laste”),
  • alla visione sociale di chi vive ai confini della cosiddetta “normalità”;
  • dalla descrizione di una regione, la Lapponia, situata ai confini del mondo abitato,
  • alla personale proposta di una città di confine italiana, Gorizia;
  • dalla visione locale dei nostri confini tra città e campagna, in zona industriale,
  • all’interpretazione con ritratti e figure di persone al limite dei canoni fisici ed esistenziali mediamente accettati;
  • dalla resa fotografica delle recentissime barriere che alcuni stati europei hanno eretto per impedire il passaggio dei flussi migratori,
  • alla trascrizione in immagini di quel famosissimo movimento letterario americano chiamato beat che ha segnato un vero e proprio confine temporale con il passato;
  • per concludere con un portfolio che cerca di mettere in risalto, o in discussione, quelli che sono i confini veri o presunti della fotografia.
Bicego laste di confine P4200266.JPG

Paolo Bicego

Tessaro Lapponia 03_mg_9361_201602_P3.jpg

Andrea Tessaro

Paoletto Beat GenerationBG 04.jpg

Mario Pauletto

Campagna confini uomo 006.jpg

Roberto Campagna

Egidio dalle molle migranti 240.JPG

Egidio Dalle Molle

Priante confini 80DSC_9136.jpg

Renzo Priante

Troisi digigrafie varie 115 copia rit 3 copia2.jpg

Alfredo Troisi

La terza ed ultima sezione

vede protagonisti alcuni ospiti esterni (Luca e Valter Borgo, Giancarlo Marini, Giuseppe Stella), con una corposa monografia in bianco e nero, che documenta l’area montana del Veneto e del Trentino che rappresentava la linea del fronte nella Guerra 1915-1918, una vera e propria rivisitazione dei luoghi che videro “il volto della Grande Guerra”.

Vi diamo un assaggio della mostra, riservandoci di illustrare in modo più esteso il lavoro di noi tutti.

Vi aspettiamo

Annunci

12 commenti su “Spazi di confine

  1. Pingback: Il reale immaginario | Circolo Fotografico Scledense BFI

  2. Pingback: Pietre di confine | Circolo Fotografico Scledense BFI

  3. Pingback: Vite a basso volume | Circolo Fotografico Scledense BFI

  4. Pingback: Beat generation | Circolo Fotografico Scledense BFI

  5. Pingback: Tra città e campagna | Circolo Fotografico Scledense BFI

  6. Pingback: Lapponia | Circolo Fotografico Scledense BFI

  7. Pingback: I grandi muri | Circolo Fotografico Scledense BFI

  8. Pingback: L’uomo ha confini invalicabili | Circolo Fotografico Scledense BFI

  9. Pingback: Linea di confine | Circolo Fotografico Scledense BFI

  10. Anonimo
    11/11/2016

    Complimenti!
    La mostra è molto bella e ognuno ha saputo interpretare in modo personale il tema, utilizzando soggetti e tecniche molto diversi tra loro. Il risultato è una serie di foto varie e tutte di ottima qualità.
    Silvano Bille

    Liked by 1 persona

  11. Pingback: Ai confini del paesaggio | Circolo Fotografico Scledense BFI

  12. Pingback: Spazi di confine: inaugurazione | Circolo Fotografico Scledense BFI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: