Circolo Fotografico Scledense BFI

Sospesi nell’aria

E’ questa la sensazione che provi quando sotto di te  c’è il vuoto, da una parte la verde vallata di Malunga dall’altra le rocce del Cornetto e il vento ti passa sul viso.

dalle-molle_ponte-tibetano_0077

E’ una sensazione inebriante, per qualcuno angosciante come la signora che si è accasciata a terra all’imbocco ed è dovuto arrivare il soccorso alpino per trasportarla dall’altra parte.

Il Ponte Tibetano

Così sono chiamati i ponti a corde. Tradizionalmente si tratta di ponti realizzati 3 corde: una ove posare i piedi e due per tenersi con le mani. Si tratta di strutture di fortuna utili al passaggio di persone, un po’ più sicuro della corda usata dagli equilibristi, ma la sensazione è quella. Servono per superare crepacci, torrenti, vallate.

Ora ne è stato costruito uno anche ai piedi delle Piccole Dolomiti, in comune di Valli del Pasubio. L’idea non è solo pubblicitaria, anche se questo risultato è stato sicuramente ottenuto, ma nasce da un’esigenza pratica.

Sulla vecchia strada militare, detta “Strada del Re”, nel 2008 era franato un tratto importante. La strada era molto utilizzata da turisti ed escursionisti, collegando Pian delle Fugazze, l’Ossario e passo Campogrosso. Si era così interrotto uno dei più amati anelli escursionistici delle Piccole Dolomiti. Le stime per il ripristino della carrozzabile erano di circa 2 milioni di euro «con l’incertezza di futuri smottamenti» a detta del sindaco di Valli Armando Cunegato.

Così è nata l’idea di ripristinare il collegamento superando il tratto interrotto mediante un ponte di corde. La soluzione offre un ragionevole compromesso tra i costi (circa 300 mila euro) e la durevolezza nel tempo. Realizzata dall’arch. Costa è lunga 105 m, è portata da 4 possenti cavi d’acciaio che la rendono una struttura agevole da percorrere.

dalle-molle_ponte-tibetano_0058dalle-molle_ponte-tibetano_0070

Dalle Molle_Ponte tibetano_0076.JPG

I dubbi

La costruzione del ponte, approvata nel 2013, è stata rallentata però da imprevisti di ogni tipo. Prima le obiezioni di coloro che ritenevano l’opera inutilmente costosa e inadeguata alle esigenze di mobilità e soccorso. Poi il meteo avverso e le nevicate eccezionali. E ancora la necessità di spingersi più in profondità di quanto si pensava con le fondamenta. Ostacoli che hanno reso quei cento metri di salto nel vuoto quasi insormontabili. E così l’inaugurazione è slittata di stagione in stagione. Il ponte è stato stata inaugurato il 17 settembre e aperta al pubblico il giorno successivo.

Ha avuto subito un grande successo di pubblico, pur di provare l’esaltazione di sentirsi sospesi nell’aria, la gente accorre a frotte, fa la coda pur di passare, tanto che nei fine settimana è difficile trovare parcheggio in tutta l’area.

Dalle Molle_Ponte tibetano_0069.JPG

Dalle Molle_Ponte tibetano_0057.JPG

Certo che trovarsi sospesi tra le rocce lì a portata di mano, vedere la tua ombra proiettata sulle montagne e, girandosi, guardare la valle che scende dolcemente è una sensazione che vale la pena di provare.

Dalle Molle_Ponte tibetano_0068.JPG

Dalle Molle_Ponte tibetano_0062.JPG

Dalle Molle_Ponte tibetano_0085.JPG

dalle-molle_ponte-tibetano_0090

Altri ponti tibetani

Un altro ponte dello stesso tipo si trova a Marano Valpolicella ed ha una lunghezza di 50 m: http://www.valpolicellaweb.it/index.cfm/cosa-fare-valpolicella/itinerari/ponte-tibetano/ .

Il ponte che si dichiara “più lungo al mondo” è quello di Cesana Claviere in Piemonte con i suoi 408 m. cui aggiungere due campate più piccole che portano la lunghezza totale a m. 560: http://pontetibetano.eu/.

Tuttavia il record fra un po’ verrà superato da quello progettato nel comune di Castelsaraceno (PZ) in Basilicata che intende raggiungere la lunghezza di 800 m.: https://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_tibetano.

Che sia iniziata una nuova corsa a chi fa il ponte più lungo?


Fotografie di Egidio Dalle Molle.

Annunci

Un commento su “Sospesi nell’aria

  1. Egidio
    11/10/2016

    Bravo.Hai fatto un’ottima presentazione !!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: