Circolo Fotografico Scledense BFI

Dipingere il corpo

Si prende pennello e colori e si comincia a creare una forma, si usa anche l’aerografo e la spugna per le campiture più vaste. E’ pittura vera e propria, ma non viene stesa su una tela ma su una forma tondeggiante per di più che cambia in continuazione. Si tratta del Body Painting e richiede tecniche particolari oltre a competenze artistiche.

Lo sfondo è quello che conosciamo bene con le sue parti tonde e la simmetria bilaterale, ma uscito da una seduta di “pittura” appare trasformato, si fonde con lo sfondo o le singole parti risaltano, compaiono volti, fiori, foreste o paesaggi dove meno te lo aspetti.

Garbin body 071

Garbin body 077

Garbin body 026

Garbin body 054

Una particolare attenzione è dedicata al viso che si trasforma si fonde, talvolta perde l’espressione consueta, diventa maschera o sfondo bucato dagli occhi.

L’opera è completata dalle capigliature esiberanti, esagerate.

Garbin body 1069

Garbin body 138

E le modelle? Sono parte integrante dell’opera e non semplici portatori/portatrici di colore, lo interpretano, danno vita all’opera dei pittori, aggiungono la loro personalità a quella dei pittori.

Un’arte effimera

Dura l’arco di una sola giornata, è destinada sciogliersi alla prima doccia, va “gustata calda” appena prodotta. Per fortuna le modelle sono lì apposta per esibirsi e il fotografo può approfittarne.

Bardolino

Ogni anno si tiene un’importante campionato sul Lago di Garda. Si sfidano gli artisti più bravi per vincere il premio che quest’anno è stato vinto da Francesca Tariciotti e Michela Maridati. http://www.italianbodypaintingfestival.it/index.html

Garbin body 008

Garbin body 021

Garbin body 029

Garbin body 040

Garbin body 069

Garbin body 134

 

L’iniziativa ha avuto seguito e si è diffusa: http://www.italianbodypaintingfestival.it/friends.html.

Il corpo dipinto e l’antropologia

Abbiamo già visto quei visi e quei corpi dipinti, nelle pagine di storia alla voce popoli primitivi o tra i libri di geografia nei capitoli che trattano dei paesi extraeuropei.

La pratica di dipingere il viso o il corpo o le sue parti è pratica antica e permane nel presente. Gli attuali rossetti, ombretti, fondotinta fanno il paio con i finti nei del 1700 accompagnati da vistose e ingombranti parrucche.

I tatuaggi tornati in auge da un paio di decenni hanno una storia antica, una storia di millenni. Vi sono interi trattati di antropologia che testimoniano la diffusione universale dell’arte di dipingere i corpi tra i popoli della terra.

LeviStrauss Caduvei.jpgIn questa tribù gli uomini sono scultori e le donne pittrici. Gli uomini modellano, nel legno duro e azzurrognolo del guaiaco, le figure di santi di cui ho già parlato e decorano anche in rilievo, con figure di uomini, di struzzi e di cavalli, le corna di zebù di cui si servono come tazze; talvolta disegnano anche, ma sempre per rappresentare fogliame, uomini o animali.

Alle donne sono riservare la decorazione della ceramica e delle pelli, e le pitture corporali che vengono eseguite da alcune con raro virtuosismo

Il loro viso, e a volte il loro intero corpo, è coperto da una rete di arabeschi asimmetrici alternati a motivi di una sottile geometria. Il primo a descriverli fu il missionario gesuita Sanchez Labrador, vissuto fra loro dal 1760 al 1770; ma per poterne vedere esatte riproduzioni bisogna aspettare un secolo e Boggiani. (Levi Strauss, Tristi Tropici pag 17)

Un breve riassunto storico si trova qui: http://www.bodypainting.it/history.html


Le foto di questo articolo sono di Arduino Garbin, socio del Circolo Fotografico Scledense. Sono state scattate durante l’Italian bodypainting festival a Bardolino nel giugno di quest’anno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25/08/2016 da in Eventi esterni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: