Circolo Fotografico Scledense BFI

Jazz in piazza

La Fabbrica del jazz è un appuntamento che già da qualche anno accompagna le estati dell’alto vicentino. Nata attorno ai luoghi di archeologia industriale (la fabbrica Saccardo sulla strada del Tretto) si espande nelle piazze di Schio. E’ organizzata dall’Accademia Musicale di Schio.

Anche quest’anno eventi musicali estesi nell’arco di una settimana hanno avuto il loro clou in una serie di concerti tenuti nel weekend 1-3 luglio scorsi.

Rizzotto 8147low-

Calcio contro jazz

E’ stata una battaglia impari. I giorni dei concerti hanno coinciso con le partite più seguite dagli italiani e hanno praticamente prosciugato gli spettatori. Peccato, perché i concerti erano di grande interesse e di ottima qualità. Se gli organizzatori si sono trovati frustrati nei risultati del grande sforzo organizzativo, i musicisti hanno preso la situazione con più nonchalance, sono abituati a improvvisare e la musica può essere ottima anche in contesti informali e quasi intimi.

Sugarpie & The Candymen

Simpatico gruppo emiliano che mischia Jazz, swing, vaudeville, Charlie Parker, Ella Fitzgerald e i Beatles reinterpetandoli secondo il proprio stile. Un concerto simpatico e pieno di brio.

Sugarpie & Candymen8027low-Sugarpie & Candymen8060low-Sugarpie & Candymen8062low-Sugarpie & Candymen8064low-Sugarpie & Candymen8075low-Sugarpie & Candymen8081low-

 Ruggero Robin Trio

Anticipato all’ultimo momento per non sovrapporsi alla partita Italia Germania hanno suonato al meglio davanta a una platea deserta, dimostrando che i musicisti suonano per il piacere di suonare e che la loro bravura non si misura nei decibel degli applausi.

  • Ruggero Robin scatenato alla chitarra elettrica
  • Nicola Sorato al basso
  • Rick Latham alla batteria

La fabbrica del jazzLa fabbrica del jazzLa fabbrica del jazzLa fabbrica del jazzLa fabbrica del jazzRoberto Gatto Perfect Trio

Il jazz è improvvisazione ed è improvvisato anche l’ascolto. Non è come un concerto di musica classica: prenoti il biglietto, ti presenti e puntuale inizia la musica.

Succede che vai al concerto, il concerto viene spostato dopo la partita Italia Germania, quando sta per riprendere si annunciano i tempi supplementari poi i rigori. Poi, quando si stava per rinunciare, inizia il più bel concerto di questa rassegna. Solo i pochi che hanno saputo aspettare se lo sono goduto.

Roberto Gatto che “soffia” con le bacchette sui suoi strumenti estraendo dalla batteria suoni che non ti aspetti, mentre Santimone con la mano destra suona su una tastiera e con la sinistra sul pianoforte a coda e, anche quando si dedica solo al piano, ha una mano sui tasti d’avorio e una dentro il corpo del piano.
Splendide sonorità, splendide improvvisazioni.

Rizzotto 8087low-

Sornione, Roberto Gatto durante una pausa della partita

Rizzotto 8112low-Rizzotto 8113low-Rizzotto 8116low-Rizzotto 8117low-Rizzotto 8121low-

Rizzotto 8132low-

Da sinistra: Alfonso Santimone, Pierpaolo Rainer, Roberto Gatto

Rizzotto 8145low-

Ensemble jazz Accademia Musicale e Fabrizio Bosso

Domenica è tornata la normalità, terminata la concorrenza tra jazz e sport, la musica ha potuto esibirsi senza distrazioni e tornando a riempire la platea.

A suonare i docenti dell’Accademia Musicale con la partecipazione del trombettista Fabrizio Bosso. Bella l’idea di intervallare la musica a brani recitati che raccontavano la vita dei musicisti letti dagli attori de “Le ore Piccole”.

Rizzotto 8149low-Rizzotto 8173low-

La fabbrica del jazz

Le ore piccole

La fabbrica del jazz

Alessia Obino

La fabbrica del jazz

Fabrizio Bosso & Ensemble jazz Accademia Musicale

La fabbrica del jazzLa fabbrica del jazz


Le foto di questo articolo sono di Roberto Rizzotto, ad eccezione di quelle del concerto di Ruggero Robin Trio e di alcune dell’Ensemble Jazz scattate da Renzo Priante.

Roberto Rizzotto

Grafico per professione e fotografo per passione, fin dagli inizi degli anni Ottanta, Rizzotto ha intrapreso un percorso di ricerca e sperimentazione dei linguaggi fotografici e grafici con tematiche legate all’arte e al sociale, sviluppando collaborazioni con artisti, enti e associazioni.
Al 1985 risalgono le sue prime fotografie legate al mondo del teatro, della danza e della musica (con particolare attenzione al jazz) incontrando artisti di importanza internazionale; è un percorso fino ad oggi mai interrotto.
Sua è la documentazione fotografica del recupero del Teatro Civico di Schio (dal 2003 al 2014), oltre al lavoro come fotografo di scena per “Racconti d’estate” con Marco Paolini e per i progetti “Lotto 0 e Lotto 1” con Gabriele Vacis, Ottavia Piccolo, TIB Teatro e altri.

Collabora con l’Accademia Musicale di Schio, con Schio Teatro 80. Sta spostando il suo interesse alla fotografia di teatro. Come per fotografare il jazz “doveva” prima conoscere e ascoltare quella musica, così per fotografare il teatro “deve” immedesimarsi nel lavoro teatrale con corsi di recitazione e la partecipazione diretta al “lavoro” di recitare.

Come grafico ha curato progetti fotografici e grafici per le Edizioni Casabianca e Grenzgänger del Museo Casabianca di Malo (VI), cataloghi per mostre d’arte e artisti.
Come responsabile editoriale ha prodotto “L’Archivio svelato” (Schio, Comitato Baratto, 2007), “Aldo Grotto – Fotomemorie della Val Leogra” (CAI, Sezione di Schio, 2011), “Emigranti” (2009, La CASA) e “Donne” (2011, La CASA).

Collabora da tempo con il Circolo Fotografico Scledense di cui è socio. Ha tenuto laboratori di fotografia e jazz. La sua opera di didattica della fotografia può essere letta e scaricata qui: https://issuu.com/robertorizzotto

 

Annunci

2 commenti su “Jazz in piazza

  1. Pingback: Fotografare la musica | Circolo Fotografico Scledense BFI

  2. Dr Sunil Deepak
    10/07/2016

    Tante belle immagini! Complimenti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: