Circolo Fotografico Scledense BFI

Incontro con Antonella Monzoni

Monzoni-Schio_4435

Buona affluenza all’incontro con Antonella Monzoni presso la nostra sede al Castello di Schio.

Monzoni Schio_4451

Presentata da Giancarlo Torresani, Antonella ha presentato un estratto dei suoi principali lavori che riguardavano:

  • la Russia
  • La Libela città etiope chiamata la Gerusalemme del Corno d’Africa
  • l’Iran
  • l’incontro con Madame, nipote di Niepce e prima moglie del regista Gillo Pontecorvo

La presentazione si è conclusa con la presentazione del suo ultimo libro e lavoro: Ferita Armena. Si tratta di un reportage sull’Armenia, patria di un popolo dagli occhi tristi.

Monzoni Schio_4444

Alla presenza di circa 70 partecipanti (sala pressoché piena) è stato possibile passare i rassegna i singoli lavori commentando e ponendo domande.

Monzoni Schio_4510

Monzoni Schio_4506

L’intervento di due signore di origine armena ha dato un tocco di umanità all’incontro. Hanno ricordato per sommi capi la diaspora armena, popolo cacciato e disperso e ora confinato in un territorio più piccolo.

Monzoni Schio_4486

Antonella Monzoni ha rivelato la sua capacità di raccontare storie attraverso la fotografia, di scegliere un tema e di immergersi in questo per scoprirne il lato più umano. Il particolare taglio che Antonella dà al suo lavoro privilegia il racconto allo scatto singolo, non è alla ricerca della foto simbolo, ma di una storia che possa essere raccontata tramite le testimonianze (e le emozioni).

Monzoni Schio_4484

Avevamo già presentato la fotografa in questo articolo: Antonella Monzoni.


La questione armena.

Gli armeni sono un popolo antico che ha sempre abitato tra l’Asia minore e l’Anatolia ci fu un momento, nel 1° secolo a.C., che l’impero armeno si estese dal Mar Caspio al Mar Nero al Mediterraneo. Nel 4° secolo d.C. furono il primo popolo ad adottare il cristianesimo come religione di stato.

Le vicende del popolo armeno balzarono alla ribalta nel 1915, quando, nel pieno della prima guerra mondiale, furono oggetto di una deportazione di massa. Una deportazione verso il nulla dato che la maggioranza degli armeni morì durante la marcia (le cifre oscillano tra 800.000 e 1.500.000 persone). Di fatto la popolazione di cultura armena fu eradicata dal territoro della Turchia. Allora non esisteva ancora una parola per definire quanto successo e fu solo negli anni ’30 del novecento che fu inventata la parola “genocidio“. Molti sostengono che fu la prova generale del genocidio degi ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Lo stato armeno (allora di chiamava Repubblica democratica di Armenia) fu fondato nel 1917 e appartenne all’URSS fino alla sua caduta nel 1991.

Le tristi vicende della deportazione del 1915 furono narrate nel bel romanzo di Franz Werfel, I quaranta giorni del Mussa Dagh edito da Mondadori e da Corbaccio.

Più recente la vicenda è giunta al pubblico tramite l’opera di Antonia Arslan, La masseria delle allodole, edizioni Rizzoli, dal quale è stato tratto un film ad opera dei fratelli Taviani.

Per approfondire:

 

 

 

 

 

Annunci

Un commento su “Incontro con Antonella Monzoni

  1. Anonimo
    14/04/2016

    Un caro saluto a tutti i soci del CFS per aver organizzato l’interessantissima serata culturale “La bellezza silenziosa” con la fotografa Antonella Monzoni; affermata fotografa di grande sensibilità umana alla quale va tutta la mia ammirazione. Un grazie per l’ospitalità al CFS e … alla prossima. Buona Luce! Giancarlo Torresani

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/04/2016 da in Eventi CFS con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: