Circolo Fotografico Scledense BFI

Panic jazz

panic.jpg

A Marostica nella splendida piazza del Castello, un locale propone cibi, bevande e jazz. Lo spazio per i suonatori deve essere sottratto ai tavoli, ma il jazz è poco esigente: può essere suonato negli stretti corridoi della metropolitana, in uno scantinato, ovunque ci sia uno strumento e almeno una persona ad ascoltare; quindi anche in un ristorante.

Il locale si chiama PANIC JAZZ CLUB ed è molto noto per la qualità e la generosità dell’offerta musicale, si passa dai 5 concerti del 1999 ai 21 del 2015. Un elenco lo potete trovare qui: http://www.panicjazzclub.com/jazzclub/archivio.asp

Fotografare il jazz

 

antonello salis

Antonello Salis

Non si può sparare un flash in faccia a chi suona senza spartito, concentrato in comunicazione visiva e sonora con i partner musicali, pronto a reagire, cambiare registro, tempo, motivo come l’improvvisazione jazzistica richiede.

ares tavolazzi 3.jpg

Ares Tavolazzi

Il fotografo può però avvicinarsi, guardare negli occhi il musicista, sfruttare la poca luce presente nel locale e accettare che la foto sia quasi tutta scura.

brad jones 2.jpg

Brad Jones

frank gambale2.jpg

Frank Gambale

Per fortuna le macchine fotografiche digitali permettono cose che con la pellicola risultavano quasi proibitive.

gangbe brass band 34.jpg

Gangbe brass band

Aumentare la sensibilità dello scatto diventa semplice e così si può fotografare con la luce dei faretti.

Ira Coleman 4.jpg

Ira Coleman

nguyen le 2.jpg

Nguyen Le

Il musicista si contorce, vibra assieme ai suoni del suo strumento, si allarga, si piega, si volta, si dibatte, poi si chiude in un colloquio intimo ignoto agli ascoltatori.

Con la tua macchina puoi sfruttare il naturale esibizionismo del musicista.

paolo fresu8bw.jpg

Paolo Fresu

richard galliano7.jpg

Richard Gallano

roy nathanson 3.jpg

Roy Nathanson

Se ora vi fosse venuta la voglia di ascoltare e non solo vedere il jazz, non dovete neppure alzarvi per andare al giradischi, basta che guardiate il filmato qui sotto


 

Le foto sono di Giuseppe Santamaria Palombo, fotografo professionista, iscritto da anni al Circolo Fotografico inzialmente di Thiene e ora di Schio.

Il suo sito è http://www.giuseppesantamaria.com/seconda.htm

Di Giuseppe abbiamo già pubblicato un articolo qui:  https://circolofotografico.wordpress.com/2015/10/31/vetri-infranti/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Statistiche del Blog

  • 66,658 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: